Una piccola battaglia vinta: tornerà a sventolare il Drapò sul Castello di Casale Monferrato

Home » Una piccola battaglia vinta: tornerà a sventolare il Drapò sul Castello di Casale Monferrato

21 maggio 2013 – Gioventura Piemontèisa domanda spiegazioni al Comune di Casale sulla mancata esposizione della bandiera piemontese sul Castello dei Marchesi di Monferrato.
 
Oggetto: mancata esposizione della bandiera regionale sul Castello del Monferrato a Casale, ai sensi del D.P.R. 121/2000 e della L.R. 31 Maggio 2004 N. 15.
 
Con la presente il Movimento Gioventura Piemontèisa segnala una grave inadempienza da parte dell’Amministrazione cittadina nei confronti della legge regionale N. 15 del 31 Maggio 2004 – Disciplina dello stemma, del gonfalone, della bandiera, del sigillo, della fascia della Regione Piemonte, che regola le caratteristiche e le modalità di esposizione della Bandiera del Piemonte.
Il D.P.R. 121/2000 prescrive inoltre che l’esposizione delle bandiere all’esterno e all’interno delle sedi delle Regioni e degli Enti locali sia oggetto dell’autonomia normativa e regolamentare delle rispettive amministrazioni.
 
Per il Piemonte le modalità di esposizione sono regolate dall’Art. 7 della Legge Regionale summenzionata. Tale articolo è palesemente disatteso in molti casi e diversi edifici pubblici della Città, che dovrebbero esporre il Drapò, non lo espongono.
 
Come esempio si riproducono in calce due fotografie riguardanti il Castello del Monferrato di Casale, sede dell’Enoteca Regionale, che continua a non esporre la bandiera piemontese, nonostante le nostre segnalazioni.
 
Si chiede quindi al Sindaco di provvedere con cortese urgenza a impartire opportune direttive che, ribadendo l’obbligo di esposizione della Bandiera piemontese come prescritto dall’Articolo 7 della suddetta Legge Regionale, possano sanare questo abuso e di ottenere il rispetto dei simboli storici del Piemonte.
 
Restiamo in attesa di un vostro riscontro positivo.
 
Distinti saluti.
 
Dott. Carlo Comoli, Reggente
_______________________________________________________________________________
13 maggio 2013 – Presentata un’interrogazione

Interrogazione con risposta scritta
 
Oggetto: assenza bandiera del Piemonte presso il Castello

I sottoscritti consiglieri comunali del gruppo Lega Nord,
Ritenuto che:
La città di Casale Monferrato è seconda solo a Torino in Piemonte per patrimonio storico, artistico e culturale, ed è pertanto meta di migliaia di turisti italiani e stranieri ogni anno;
Il Castello è uno dei luoghi più famosi e dal maggior valore simbolico di Casale Monferrato;
Il Castello grazie ad importanti opere di recupero è tornato ad essere accessibile ai visitatori, nonché sede di eventi, mostre e manifestazioni;
La bandiera della Regione Piemonte è un simbolo irrinunciabile della storia e dell’identità del nostro territorio.
 
Osservato che:
All’esterno del Castello non è presente la bandiera della Regione Piemonte.
 
Si interroga il Sindaco di Casale Monferrato al fine di sapere se condivide l’opportunità che la bandiera piemontese sia esposta all’esterno del Castello di Casale Monferrato e se intende intervenire affinché questo avvenga.
 
Riccardo Solerio, Claudio Battaggia

Casale Monferrato, lì 13/05/2013
_______________________________________________________________________________
10 giugno 2013 – I Conss. Riccardo Solerio e Claudio Battaggia (Lega Nord) ci comunicano la risposta della Città di Casale alla loro interrogazione del 13 maggio scorso

Al Presidente del Consiglio Comunale

Oggetto: risposta interrogazione Sigg. Consiglieri Solerio e Battaggia su assenza bandiera Regione Piemonte presso il Castello

ln risposta all’interrogazione prot.13570 del 13/5/2013 a firma dei Sigg. Consiglieri Solerio e Battaggia, avente come oggetto l’assenza della bandiera della Regione presso il Castello, si condivide pienamente l’opportunità di ricollocare la bandiera, simbolo condiviso di orgoglio dell’appartenenza al nostro territorio. A tal proposito si informano i Sigg. Consiglieri che è stato effettuato l’ordine di acquisto della stessa e che nei prossimi giorni si provvederà al posizionamento.

ll Sindaco Giorgio Demezzi

Casale Monferrato, 10 giugno 2013

 
NA CITA BATAJA VAGNÀ. GRASSIA A TUCC COJ CH’AS SÒN AMPEGNÀ.

21 maggio 2013 – Gioventura Piemontèisa domanda spiegazioni al Comune di Casale sulla mancata esposizione della bandiera piemontese sul Castello dei Marchesi di Monferrato.
 
Oggetto: mancata esposizione della bandiera regionale sul Castello del Monferrato a Casale, ai sensi del D.P.R. 121/2000 e della L.R. 31 Maggio 2004 N. 15.
 
Con la presente il Movimento Gioventura Piemontèisa segnala una grave inadempienza da parte dell’Amministrazione cittadina nei confronti della legge regionale N. 15 del 31 Maggio 2004 – Disciplina dello stemma, del gonfalone, della bandiera, del sigillo, della fascia della Regione Piemonte, che regola le caratteristiche e le modalità di esposizione della Bandiera del Piemonte.
Il D.P.R. 121/2000 prescrive inoltre che l’esposizione delle bandiere all’esterno e all’interno delle sedi delle Regioni e degli Enti locali sia oggetto dell’autonomia normativa e regolamentare delle rispettive amministrazioni.
 
Per il Piemonte le modalità di esposizione sono regolate dall’Art. 7 della Legge Regionale summenzionata. Tale articolo è palesemente disatteso in molti casi e diversi edifici pubblici della Città, che dovrebbero esporre il Drapò, non lo espongono.
 
Come esempio si riproducono in calce due fotografie riguardanti il Castello del Monferrato di Casale, sede dell’Enoteca Regionale, che continua a non esporre la bandiera piemontese, nonostante le nostre segnalazioni.
 
Si chiede quindi al Sindaco di provvedere con cortese urgenza a impartire opportune direttive che, ribadendo l’obbligo di esposizione della Bandiera piemontese come prescritto dall’Articolo 7 della suddetta Legge Regionale, possano sanare questo abuso e di ottenere il rispetto dei simboli storici del Piemonte.
 
Restiamo in attesa di un vostro riscontro positivo.
 
Distinti saluti.
 
Dott. Carlo Comoli, Reggente
_______________________________________________________________________________
13 maggio 2013 – Presentata un’interrogazione

Interrogazione con risposta scritta
 
Oggetto: assenza bandiera del Piemonte presso il Castello

I sottoscritti consiglieri comunali del gruppo Lega Nord,
Ritenuto che:
La città di Casale Monferrato è seconda solo a Torino in Piemonte per patrimonio storico, artistico e culturale, ed è pertanto meta di migliaia di turisti italiani e stranieri ogni anno;
Il Castello è uno dei luoghi più famosi e dal maggior valore simbolico di Casale Monferrato;
Il Castello grazie ad importanti opere di recupero è tornato ad essere accessibile ai visitatori, nonché sede di eventi, mostre e manifestazioni;
La bandiera della Regione Piemonte è un simbolo irrinunciabile della storia e dell’identità del nostro territorio.
 
Osservato che:
All’esterno del Castello non è presente la bandiera della Regione Piemonte.
 
Si interroga il Sindaco di Casale Monferrato al fine di sapere se condivide l’opportunità che la bandiera piemontese sia esposta all’esterno del Castello di Casale Monferrato e se intende intervenire affinché questo avvenga.
 
Riccardo Solerio, Claudio Battaggia

Casale Monferrato, lì 13/05/2013
_______________________________________________________________________________
10 giugno 2013 – I Conss. Riccardo Solerio e Claudio Battaggia (Lega Nord) ci comunicano la risposta della Città di Casale alla loro interrogazione del 13 maggio scorso

Al Presidente del Consiglio Comunale

Oggetto: risposta interrogazione Sigg. Consiglieri Solerio e Battaggia su assenza bandiera Regione Piemonte presso il Castello

ln risposta all’interrogazione prot.13570 del 13/5/2013 a firma dei Sigg. Consiglieri Solerio e Battaggia, avente come oggetto l’assenza della bandiera della Regione presso il Castello, si condivide pienamente l’opportunità di ricollocare la bandiera, simbolo condiviso di orgoglio dell’appartenenza al nostro territorio. A tal proposito si informano i Sigg. Consiglieri che è stato effettuato l’ordine di acquisto della stessa e che nei prossimi giorni si provvederà al posizionamento.

ll Sindaco Giorgio Demezzi

Casale Monferrato, 10 giugno 2013

 
NA CITA BATAJA VAGNÀ. GRASSIA A TUCC COJ CH’AS SÒN AMPEGNÀ.

CHI SIAMO

«Për fé fòra un pòpol, a s’ancamin-a co’l gaveje la memòria. As dëstruvo ij sò lìber, soa coltura, soa stòria... ».

SOCIAL
CONTAT

Piassa dl’Oratòri ‘d Don Bòsch 15030 Ël Sumian / Occimiano (AL) | e-mail: giovpiem@yahoo.it

.

Torna su