La Festa della Lingua Piemontese nella Langa Astigiana a Lvasseu/Loazzolo domenica 18 giugno

festa del piemont langa astesan-a“E s’as trovèisso an Langa?” è il titolo della 16^ edizione della Festa della Lingua Piemontese, che avrà luogo a Lvasseu/Loazzolo (AT), domenica 18 giugno 2017.

Diventata oramai un tradizionale appuntamento annuale per chi porta il Piemonte nel cuore e tiene alle proprie radici e alle proprie tradizioni, la 16^ edizione si aprirà domenica 18 giugno, nella sede di Langa Astigiana a Loazzolo, in via G. Penna 1, alle ore 10, con la premiazione del 15° Concorso letterario “La me tèra e la sò gent”.

Dopo questo intenso momento che vedrà la partecipazione di autorità locali, personaggi del mondo culturale, tanti scrittori e amanti della nostra bella lingua piemontese, Oscar Barile e Marilena Biestro del Nostro Teatro di Sino, Donato Bosca dell’Arvangia, presidente della giuria del concorso e tanti altri… si aprirà il secondo momento più conviviale della festa: il pranzo.

Intorno alle ore 13, la Pro Loco di Loazzolo (proprio accanto alla sede di Langa Astigiana, in via G. Penna 3) avrà preparato tante prelibatezze. Menù: affettati, carne cruda, rotolo di frittata, tagliatelle al ragù, stinco con contorno, robiola di Roccaverano dop, dolci, vino, acqua e caffè – euro 20,00.

Per partecipare al pranzo è necessaria la prenotazione entro e non oltre il 12 giugno al cell. 3381151809 (Vilma), oppure rivolgendosi direttamente alla nostra sede.

Il terzo momento della festa si svolgerà nuovamente nei locali della sede operativa dove tutti insieme si darà vita alla tipica Vijà di una volta. Alla presenza di tanti scrittori e amanti della nostra lingua, Paolo Tibaldi del Nostro Teatro di Sino, Donato Bosca dell’Arvangia, che presenterà anche il nuovo numero della rivista Langhe, Romano Salvetti di Paroldo con il suo libro “Chisinere”, Giampiero Nani il poeta per eccellenza della nostra Valle.

Ci sarà poi un momento particolarmente sentito di consegna dei premi “Teste Dure”, “La stela a smija al such” e “Cheur ëd Langa”. In questa premiazione saranno protagonisti le Famiglie Brandone di Loazzolo e Ambrostolo di Cessole che salvarono alcuni ebrei in tempo di guerra, il Partigiano “Pietrin” – Maestro Pietro Reverdito, il Cantastorie “Bravòm” – Bruno Carbone e la famiglia Berruto con papà Valter ed i figli Alberto e Fabrizio interpreti e custodi delle tradizioni musicali piemontesi.

Per tutta la giornata saranno presenti produttori locali con le eccellenze della nostra Langa e nella sede mostra di apparecchiature radiofoniche a cura di Giorgio Brovida di Saliceto, con esperti del settore che spiegheranno il loro funzionamento e mostre d’arte.

L’ingresso è gratuito e libero a tutti. Per informazioni chiamare la sede: tel/fax 014487185 – 3400571747 (Clara) – 3336669909 (Silvana).

Powered by WordPress | Deadline Theme : An Awesem design by Orman