La mòrt ëd Giovanni Rapetti, gran poeta

Giovanni Rapetti
(Villa del Foro 1922 – Alessandria 2014)

26 ëd Gené dël 2014. N’àutr gròss deul për la coltura piemontèisa. Ancheuj a l’é mancà ël gran poeta Giovanni Rapetti ‘d La Vila (Villa del Foro, Lissandria).

Qué ra Memòria ‘d coj sèinsa memòria
qué ‘r monumèint dra gèint mòrt sèinsa glòria
noi l’òma scricc dra lèingua ch’a parlavo
per nèint tradì ra stèila, ‘cc nòm ch’a-j davo. 

da: “Ra memòria dra stèila”
Mersì a Tre Martelli 

 


Tre Martelli:
Oggi è morto Giovanni Rapetti.
Il poeta/sciamano di Villa del Foro (AL) ci ha lasciati.
Qui di seguito in sua memoria pubblichiamo l’introduzione al CD a lui totalmente dedicato (“Canté ‘r paròli” – Felmay, 8193) che realizzammo a fine 2012 (nelle foto Giovanni insieme ad Andrea Sibilio ed Enzo Conti dei Tre Martelli)

“Come spesso accade per gli incontri importanti, quello con Giovanni Rapetti fu casuale. 
Era la fine degli anni ottanta del Novecento, fummo interpellati per suonare ad un incontro di scrittori in Alessandria. Lì ascoltammo per la prima volta il poeta declamare i suoi versi, e ne fummo rapiti.
Fino a quel momento le nostre scelte musicali avevano aprioristicamente escluso la possibilità di interpretare un canto che non fosse strettamente derivante dalla tradizione orale. La potenza drammatica ed etica dei testi di Rapetti ci spinse immediatamente ad immaginare la sua lirica come naturale prosecuzione contemporanea della poetica dei canti popolari che conoscevamo. 
La maggior parte della sua produzione artistica, infatti, è dedicata a scandagliare nella memoria contadina del suo paese, facendo di lui – a nostro avviso – un vero etnologo dell’anima o anche, come altri affettuosamente l’hanno definito, il bardo di Villa del Foro. Da quell’incontro, l’idea di musicare le sue poesie divenne per noi un impegno. Fu Andrea che, confortato e spronato dal caloroso consenso del poeta, si assunse l’onere e l’onore di realizzare artisticamente tale progetto. Dal 1995 decidemmo di inserire un paio di tali creazioni per ogni album di nostra produzione, sempre però mantenendo intatta la nostra idea originale di realizzare – appena possibile – un intero lavoro interamente dedicato a Rapetti. A distanza di alcuni anni giungiamo dunque a questo traguardo; il caso o il destino colloca l’uscita di questo nostro decimo album nell’anno in cui il “bardo” compie novant’anni. Nostra speranza è che questo nostro omaggio possa essere per lui un regalo gradito.”

Tre Martelli, 2012

.

.

.

.

.

.

.

Tre Martelli: Ër car dij traslòch (Rapetti-Sibilio)

Powered by WordPress | Deadline Theme : An Awesem design by Orman