FERMIAMO I DISTRUTTORI DI TORINO! Dimissioni immediate per questa giunta di vandali.

VIA LE LOSE DA PIAZZA CASTELLO

STANNO GETTANDO DELL’ASFALTO…

“Passando questa mattina in piazza Castello mi sono trovato di fronte un cantiere, prospiciente l’entrata della Regione Piemonte, San Lorenzo e Palazzo Reale, di circa quindici metri per dieci, coperto da teli verdi.
Attraverso essi si intravede la rimozione della pavimentazione in pietra.
Lavori senza dubbio necessari, in quanto molte lastre sono rotte anche sul resto della piazza.
Peccato che si intraveda, come da foto che Vi allego, quella che secondo qualcuno (amministrazione comunale? Commissione Lavori? Sovrintendenza?) rispecchia lo stile squisitamente sabaudo della piazza: una bella colata di nero asfalto.
Non è di certo un caso isolato. Nella piazza, altre pietre singole sono già state sostituite allo stesso modo. Così come in Piazza Vittorio e altre piazze minori.
Scrivo a nome non mio ma dell’intera cittadinanza: la smettiamo di deturpare e boicottare il turismo nella nostra Bellissima?
Un Torinese basito”.
AM

(Specchio dei Tempi – 1.10.2015)

ciman an piassa castel1

Pubblichiamo per documentazione una selezione di alcuni commenti apparsi su diverse pagine fb, unitamente alla replica tranquillizzante dell’assessore Lubatti. Le considerazioni dei cittadini rivelano un’ampia sfiducia verso l’operato della giunta Fassino; malgrado le rassicurazioni dell’assessore la diffidenza – visti i gravi precedenti – resta alta.

– Bisogna mandare a casa anche la soprintendenza… è ora di finirla con questi incompetenti (a voler pensare bene…) che non vedono o fan finta di non vedere questi scempi!
– Si sono messi d’accordo, i furboni.
– È disgustoso!
– E “qualcuno” diceva che bisognava rivalutare Torino come città d’arte…
– Torino Sostenibile
– I cervelli degli ino + ino! I giardini reali fanno schifo, l’area archeologica fa schifo, piazza Castello è sempre più lercia…
– L’ISIS avanza
– Non hanno nessuna pietà per le memorie storiche ed in quanto a buon gusto possono solo andare a comprare i carciofi passatelli alla loro COOP!
– …Mi sa che non c’è bisogno dell’ISIS con decisioni del genere!
– Ma sono matti….
– Ma con gruppo di ignoranti abbiamo a che fare?
– Questi sono peggio dei barbari
– Vergogna!
– Che vuoi aspettarti da questa giunta?
– Distruttori!
– Dimissioni immediate per questa giunta di vandali.
– Dobbiamo difendere Torino da questi ignoranti invasori e distruttori della cultura sabauda.
– Soltanto vandali? Gli Unni erano meno devastanti. Questa giunta è da arrestare e buttare le chiavi,
– Non possiamo subire passivamente queste oltraggiose e scriteriate “devastazioni” seriali di questa Giunta Comunale… #DimissioniSubito
– Non ci posso credere….
– Asfalto, parcheggi, grattacieli… come deturpare la memoria storico culturale… e fra 50 anni qualcuno dirà che è stato un orrore!
– La gauche détruit le patrimoine de la Savoie, la grande. Elle agit de même sur l’autre versant des Alpes. Elle a laissé démolir à Bonneville (Savoie originelle) l’hôpital hérité du règne de Charles-Albert (1840), malgré l’avis défavorable des Bâtiments de France.e
– Frankenstein… ma mi chiedo: chi autorizza certe cose, a che modello guarda? A Parigi o Londra o alla sciatteria di Roma?
– Non è possibile!

Claudio Lubatti : Gentilissimi, nel ricordarVi che il nostro assessorato è contattabile via mail, telefono, skype, fb, twitter per richieste di qualsiasi chiarimento prima di innescare inutili allarmismi, voglio tranquillizzare tutti sul fatto che si tratta di materiale posato temporaneamente e provvisoriamente per permettere la realizzazione in sicurezza della manifestazione di domenica (Turin Marathon) e la relativa posa di alcune tribune essendo proprio in quel punto previsto l’arrivo della competizione. Il cantiere fotografato è propedeutico infatti alla sostituzione completa con lose completamente nuove, adatte ai carichi delle manifestazioni che spesso insistono sulla piazza castello. Nella giornata di ieri ho effettuato un sopralluogo con il direttore lavori e l’impresa per concordare come continuare le attività del cantiere nonostante le numerose attività che vedono protagonista la nostra splendida Piazza Castello. Rimango a disposizione Claudio Lubatti – Assessore Viabilità e Trasporti del Comune di Torino

– Sa cosa le dico… che sono proprio queste le cose che ci mettono in allarme, i sopralluoghi che fate… come li fate e con chi li fate. Auguro a voi un buon lavoro, una corretta scelta dei materiali, ché non si assista all’obbrobrio fatto in via Rossini. 
– Abbiamo visto tante di quelle cose che voi umani… Tipo piazza Valdo Fusi, tipo l’organizzare eventi con obbrobriosi arredi deturpanti nelle piazze che danno a Torino la fama di bella città, tipo il disinteresse per gli ignobili graffiti che coprono i muri.
– Forse le vecchie lose sono più “pregiate e di valore” rispetto a quello che verrà posato. dove finiranno? Ricordo e vedo lo scempio di via Cernaia e di tante vie della nostra Torino: per favore non ripetiamolo! grazie
– Purché le nuove lose oltre alla robustezza sembrino antiche, va bene. Ad esempio che spessore hanno quelle vecchie e quale quelle nuove? Su quelle nuove è mica prevista la fiammatura per caso? All’epoca non esisteva, quindi sarebbero palesemente false; e infine che fine faranno quelle smontate? Risposte gradite.
– Ricordatemi a cosa serve il pagamento della TASI! Ah sì, a deturpare il suolo pubblico. Grazie avevo capito male.
– Staremo a vedere se le parole dall’assessore diventeranno una realtà! Resta difficile credere a priori! Ad esempio nel bel viale alberato del mercato di Santa Rita, da tempo gli alberi che sono stati abbattuti e non sono mai stati sostituiti! Eppure, oltre alla bellezza, sono un polmone nel caos quotidiano!
– Sono costate una schioppettata, piazzate malissimo e sono state distrutte dal peso dei veicoli che le hanno sconquassate rapidamente.
– Qui si pensa solo più a “risparmiare” ed a far fruttare tutto ciò che è possibile! Distruggono e vendono tutto !
– Sì sì, tutti indignati… Ricordatevi chi avete votato alle ultime elezioni. Qualcuno avrà diritto di lamentarsi. Altri proprio NO.
– Ecco come si rovina un piazza! Ma nessuno ne sapeva niente?
– L’ho visto stamane passando, se finiscono mai la piazza in quel modo… ho solo una parola: criminali!
– Vogliono fare un mandala di rifiuti?
– Condivido, ma la sovrintendenza con uffici a due passi è ancora in ferie?
– Per una che avevano rotta durante una manifestazione? Se le sono vendute, perché?
– Avete idea di quanto può valere una di quelle pietre? Che fine faranno?
– Tanto qualunque cosa uno dice contro il sindaco si girano quei quattro c……i che l’hanno votato e dicono “eh, è colpa di quello prima” oppure, nel caso quello prima sia un altro c… di m…, la seconda frase è “eh, evidentemente era l’unico modo”.
– Sono indignata se è veramente quello che stanno facendo gli operai del cantiere! Cmq stento a crederci.
– Queste pietre vengono poi vendute per arredi di giardini in ville a prezzi notevoli.
– Siamo veramente dei c……i, una città con potenzialità enormi trattata così di m…..
– Condivido. Purtroppo anche segnalando questi continue brutture, come le aiuole, l’erba, la latrina pubblica in piazza Carlo Alberto (sotto il porticato) etc. la trascuratezza persistente generale ovunque, ai vari siti del comune non è mai successo nulla. Se la pensate così condividete e segnalate.
– Sarebbe bene indagare in casa di chi vanno a finire le pietre della pavimentazione, i l…..i al potere sono sempre da tenere sotto controllo!
– Mi auguro di cuore che sia solo una situazione temporanea! Non si può rovinare una delle nostre più belle piazze!
– Purtroppo nel pubblico, con la scusa che mancano i soldi, fanno queste porcate, ma al privato impongono parametri distruttivi per le ristrutturazioni.
– La piazza è stata fatta anni fa quadretto per quadretto in pieno inverno da operai cinesi, costata un sacco di soldi, e adesso poco alla volta sta venendo una scacchiera per non dire una vergognosa schifezza.
– Che schifo… il comune sta spendendo i soldi rimasti in bilancio naturalmente in minchiate. Spero che la piazza venga risparmiata
– Ma le belle arti esistono solo per Cavoretto?
– Come rovinare una delle più belle piazze di Torino, vergogna.
– Noo, non ci credo, se il sindaco ha fatto questo allora è tutto fuori di melone.

Claudio Lubatti – Assessore Viabilità e Trasporti del Comune di Torino: Ho fornito i chiarimenti necessari qualche minuto fa, ma sono a disposizione per ulteriori informazioni. A disposizione

– Si distrugge la storia per il magna-magna!
– Voglio sperare che non sia vero!
– Vergogna, state rovinando Torino.
– Qualcuno sta rifacendo il giardino in collina…
– Facciamo qualcosa!
– Lo fanno dappertutto. Attenzione!

(2.10.2015)

Powered by WordPress | Deadline Theme : An Awesem design by Orman