Drapò che torna, Drapò che finisce nel cassetto. Continua l’opera di censura dei simboli del Piemonte

(Foto di Elia Rovera)

Mentre ci viene segnalato che il Comune di Fraisse/Frassino (CN) è tornato ad esporre la bandiera piemontese e che sul balcone del Liceo Classico di Cuneo è spuntato il Drapò (foto a sinistra), dobbiamo purtroppo deplorare altre violazioni della Legge Regionale n. 15 del 31.5.2004.

In seguito a diverse segnalazioni siamo dovuti intervenire ora sui Comuni di Praal/Praly/Prali, Prìe/Pré/Perrero e sul Liceo Scientifico «Palli» di Casà/Casale Monferrato.

Restiamo inoltre ancora in attesa di risposte – che solleciteremo – da parte di Monfòrt/Monforte d’Alba, Narsòle/Narzole, Bubi/Bubbio, Moncalv/Moncalvo e dalla scuola materna del Mussòt/Mussotto di Alba.

Nella battaglia contro la censura dei simboli identitari del Piemonte sono coinvolti tutti i Piemontesi. Ringraziamo i nostri referenti locali e i nostri amici e simpatizzanti per le segnalazioni e per le fotografie e restiamo in attesa delle proposte di ognuno dei lettori.

14.3.2015

Powered by WordPress | Deadline Theme : An Awesem design by Orman