Commemorazione della “Strage di Torino” del 21 e 22 settembre 1864, nel 153mo anniversario

L’associazione Gioventura Piemontèisa ha organizzato la commemorazione di domenica 24 settembre in piazza San Carlo a Torino – La Commemorazione ufficiale del comune di Torino si è svolta giovedì 21 settembre

Strage-di Turin-1864-1

La commemorazione del 153mo anniversario della “Strage di Torino” del 21 e 22 settembre 1864, si è svolta domenica 24 settembre in piazza San Carlo a Torino. È stata organizzata dalla associazione Gioventura Piemontèisa ed ha preso la parola per primo Robert Jean Michel Novero, uno dei responsabili di questa associazione, per ricordare le motivazioni dell’incontro.

Chi scrive ha tracciato una breve ricostruzione storica dei vari momenti delle “giornate di sangue” e Chiara Bosticco, consigliere provinciale Lega Nord, che ha sottolineato come questo episodio del 21-22 settembre 1864 sia un frammento del Risorgimento che si tende a travisare e dimenticare: esistono, però, associazioni e poche figure istituzionali che non si arrendono e che danno la possibilità alla città di Torino di commemorare i suoi morti perché, come afferma R. A. Heinlein, “Una generazione che ignora la storia non ha passato… né futuro”.

Strage-di Turin-1864-2

Nel corso della cerimonia che ha reso omaggio ai morti innocenti di una vergognosa carneficina operata da carabinieri, polizia e esercito per ordine delle più alte cariche dello Stato italiano, si è percepito da parte dei presenti una significativa partecipazione emotiva e alcuni passanti si sono soffermati, incuriositi, per ascoltato le spiegazione fornite e leggere con curiosità i volantini offerti.

Strage-di Turin-1864-3

Grazie all’intervento del consigliere Fabrizio Ricca, quest’anno si è di nuovo svolta la commemorazione ufficiale dei caduti torinesi periti durante gli scontri del 21/22 settembre 1864 da parte del Comune di Torino, nel mattino di giovedì 21 settembre, sempre in piazza San Carlo.

Strage-di Turin-1864-4

Hanno preso la parola il consigliere Fabrizio Ricca e Jean Michel Novero di Gioventura Piemontèisa.

Tutto a maggior gloria dei nostri Martiri del settembre 1864!

Milo Julini su Civico20 News, 28.9.2017


 

Commemorazione della strage di Turin del 1864 il 24 Settembre

La commemorazione delle vittime delle giornate di sangue di Torino del 1864 si terrà quest’anno alle 16 di 24 Settembre 2017 sotto la lapide in Piazza San Carlo.

I luttuosi avvenimenti delle giornate di sangue di Torino del 21-22 Settembre 1864 – ancora oggi minimizzati o distorti – seguiti al trasferimento della capitale a Firenze, verranno ricordati la prossima domenica 24 Settembre.

ttramud 2017

All’epoca accadde che, alle civili proteste dei cittadini, i carabinieri, la polizia e l’esercito risposero sparando sulla folla, uccidendo 52 persone ─ fra le quali due donne e 34 ragazzi sotto i venticinque anni ─ e ferendone quasi duecento.
I testimoni che rivelarono la realtà dei fatti vennero eliminati e diversi dimostranti arrestati furono successivamente deportati in Sudamerica e arruolati a forza per combattere e morire in Paraguay.

Si trattò del culmine dell’attività antipiemontese del neonato stato italiano, che mirava a ridimensionare il Piemonte e a relegarlo a provincia periferica.

Ormai da un trentennio i cittadini e le associazioni commemorano ogni anno quel raccapricciante eccidio di piazza, in risposta al tentativo di cancellarlo dalla memoria e per esigerne il ricordo e il rispetto. Da alcuni anni l’iniziativa è coordinata da Gioventura Piemontèisa.

Nell’occasione, per ovviare in parte alla “damnatio memoriae” di questi anni, verrà chiesto il ripristino della stele commemorativa al Cimitero ─ misteriosamente scomparsa ─ e l’individuazione del luogo di sepoltura di quelle vittime dimenticate, non senza rinnovare la richiesta alle forze dell’ordine e all’esercito, che furono esecutori materiali di quella carneficina, di presentare le scuse ufficiali alla Città di Torino e ai Piemontesi.

Tutta la popolazione, di qualsiasi idea politica, è invitata a partecipare e a non dimenticare.

Per informazioni: giovpiem@yahoo.it – 339 2100604


A l’heure où tous les vrais démocrates d’Europe (voire du monde) se révoltent face à l’agression colonialiste perpétré par l’état espagnol à l’encontre du peuple Catalan, il ne faut pas oublier que cela s’est déjà produit en 1864 quand l’Italie, état-nation centralisé, refusa la volonté des Turinois et agressa le peuple piémontais. Nos frères piémontais commémorent cet événement demain à Turin. Nous, Niçois, sommes à leur côté !

(Il ne faut pas oublier, non plus, que quelques années plus tard, en 1871, l’état français fit annuler des élections législatives, pourtant fort valables et régulières, au prétexte que leur résultat (victoire des séparatistes) allaient à l’encontre de la volonté du gouvernement jacobin et que monsieur Thiers fit envoyer la troupe contre les Niçois). Catalan, Nissart e Pïmountès meme coumbat ! Soulidarietà dei poble libre !

Nacioun Nissarda, 23.9.2017


Grazie all’intervento del cons. Fabrizio Ricca (l’unico che in Comune se ne sia ricordato) quest’anno ci sarà nuovamente la commemorazione ufficiale, giovedì 21 alle 11 in piazza San Carlo. Gioventura Piemontèisa è stata invitata, ci sarà, e dirà ciò che bisogna dire. Vi invitiamo ad essere presenti.

Commemorazione Comune 2017


DOCUMENTASSION

Milo Julini, Le “giornate di sangue” di Torino del 21 e 22 settembre 1864, considerate dal giurista Arturo Carlo Jemolo

► Milo Julini, Le “giornate di sangue” di Torino del 21 e 22 settembre 1864, nel romanzo storico “La città forte” di Dora Melegari

► 1864: il massacro dei Piemontesi ad opera degli italiani | Le giornate di sangue di Torino per il tramud

► 21-22 settembre 1864: la strage di Torino – La speranza del Piemonte è nella nostra memoria

Powered by WordPress | Deadline Theme : An Awesem design by Orman