La Cavallerizza si accenderà di nuova luce domenica 30 Agosto alle 21. Tutti sono invitati. Gioventura Piemontèisa presente in forze

Cavalarissa2014
Turin | Domenica 30 Agosto 2015 alle ore 21 alla Cavallerizza Reale (via Verdi 9)

Il 30 agosto 2014 bruciavano le Pagliere, parte del complesso della Cavallerizza, e luogo in cui avevano sede le attività del Circolo Beni Demaniali, ultima realtà che risiedeva legalmente negli spazi della Cavallerizza.

È di qualche giorno fa la notizia di un altro incendio doloso che ha danneggiato un altro immobile abbandonato della città: il palazzo del lavoro. È evidente come questi avvenimenti producano inquietudine e rammarico nella cittadinanza che ha a cuore il valore materiale e simbolico dei luoghi che attraversa e abita.

Il 30 agosto vogliamo ricordare l’incendio della Cavallerizza costruendo un immaginario di resistenza e speranza. La Cavallerizza si accederà di nuova luce, un gesto simbolico per ricordare che, nonostante l’incendio e la devastazione la Cavallerizza continua a vivere nell’impegno, nel desiderio e nel senso civico che la cittadinanza riporta all’interno di questi luoghi.

Vi invitiamo a partecipare a questa iniziativa ricordando le parole dei quei momenti

“A settembre, in una serata che sapeva ancora d’estate, mentre la musica jazz risuonava nei cortili, un incendio divampava all’interno del Circolo Beni Demaniali. L’incendio è risultato doloso. Innescato da cherosene, a quanto pare.

Dentro di noi la rabbia e lo spavento per quell’odore di benzina bruciata tipico delle mafie, di scenari da anni di piombo; tipico di quel degrado contro il quale vogliamo lottare.

Dopo un atto di tale barbarie ci aspettavamo l’appoggio e la solidarietà delle istituzioni, eppure le stesse istituzioni che dovrebbero tutelare la cittadinanza guardavano Assemblea Cavallerizza 14:45 con diffidenza, quasi a dar credito alla inverosimile ipotesi che l’occupazione volesse auto-incendiarsi e auto-sgomberarsi.

In quel momento, nella loro incredibile assenza, le istituzioni si dimenticavano del loro ruolo; mentre la cittadinanza costruiva una rete di solidarietà, oltre le generazioni, oltre la politica, oltre gli interessi, e marciava, con una fiaccolata, per le vie della città affermando con forza che “la storia di Torino non si brucia”.


 Evento

Cavallerizza Calling: L’arte è speranza e resistenza contro le mafie e gli interessi immobiliari

GIOVENTURA PIEMONTÈISA, COME L’ANNO SCORSO, SARÀ PRESENTE IN FORMA UFFICIALE. Info: giovpiem@yahoo.it | 339 2100604

Powered by WordPress | Deadline Theme : An Awesem design by Orman